+18 Giocare può causare dipendenza patologica. Gioca Responsabilmente Probabilità di vincita
eScommesse scommesse sportive , casinò & poker online » Generale » betting exchange come giocare
  • Categorie


  • 0 Share Share Tweet Share

    betting exchange come giocare

    Link Commerciali | Si applicano T&C | 18+

    Che cos’è il betting exchange? Perché solitamente frutta di più di un sito di bookmaker? Tutte le informazioni su come funziona e giocare in Italia

    Sommario:

    Questa pratica, legale in Italia dalla seconda metà del 2013 e conosciuta con i nome di “Punta e Banca”, è autorizzata da anni al di fuori dal territorio nazionale.

    Al momento non sappiamo ancora quali portali di gioco italiani offriranno questo servizio, possiamo solo spiegarvi come funziona e come prepararsi per giocare al meglio.

    Cominciamo dall’inizio

    Nei paesi dove sono permesse le scommesse sportive online i governi organizzano delle scommesse dirette tra giocatori, che funzionano come le lotterie. Si scommette su un dato risultato e l’organizzatore ridistribuisce le puntate tra coloro che hanno giocato quello vincente, trattenendo per sé una percentuale.

    Lo svantaggio di questo sistema è che per piazzare una scommessa occorre che qualcuno punti in senso contrario al vostro. Ma questo non è un problema dato il numero di utenti europei. In pratica, non esiste il rapporto banco – scommettitore, ormai classico in Italia.

    Questo è il metodo dei bookmakers, diffusi soprattutto in Gran Bretagna.  Questi stabiliscono una propria quota sugli eventi sportivi e propongono poi delle puntate basate su tali quote.

    I bookmakers guadagnano indipendentemente dall’esito, incluso scommettere sui cavalli, poiché detengono per se stessi una percentuale del 10% sulle giocate che corrisponde al possibile margine d’errore (di cui si parlerà meglio in seguito).

    “Punta e Banca” ovvero scommesse virtuali

    betting exchange esempio tavolo

    Che cos’è?

    Si tratta di un modello che in qualche modo supera gli svantaggi dei bookmakers poiché non trattiene per sé alcuna percentuale d’errore non ponendosi come organizzatore né calcolando le quote allo stesso modo. Come?

    Si lasciano i giocatori determinare le quote con le loro stesse scommesse permettendo ad altri scommettitori di puntare in senso contrario alla quota rispettivamente complementare. Diviene così possibile scommettere su tutto e sul contrario di tutto.

    Per esempio durante i prossimi mondiali di calcio si può puntare sia sulla vittoria dell’Italia che su sulla sua uscita. Così, se decidete di stimare la vittoria ad una quota di 1,7 (ovvero al 58,8%) un altro giocatore potrà accogliere la vostra scommessa “Punta e Banca” puntando su un’uscita dell’Italia ad una quota complementare (corrispondente quindi al 40,2%).

    La caratteristica è quindi quella di scommettere contro altri individui e il betting exchange trattiene solo una percentuale del 5%.

    Virtual Sport e Betting Virtuale

    scommesse virtuali

    Una variante alternativa è quella del V-Sport da pochi mesi disponibile anche per noi italiani. In pratica si può scommettere su eventi che non esistono in realtà ma sono generati, vissuti e vinti in modo “virtuale” sul sito dell'operatore.

    Un po’ di matematica

    I bookmakers determinano il loro profitto stabilendo un margine d’errore del 10%, calcolando la probabilità di realizzarsi di un avvenimento (vittoria; sconfitta; pareggio) su una percentuale del 110%, quando quella reale è del 100%.

    Prendiamo ad esempio una partita Roma-Lazio per capire meglio:

    • Vittoria Roma: 1,8
    • Vittoria Lazio: 3
    • Pareggio: 4,5

    Tradotte in percentuale le quote risultano rispettivamente: 55%, 32,8% e 22,2% che sommate danno un totale di 110. Il Betting Exchange, invece che calcolare un margine d’errore, trattiene il 5% sulle vincite. Nel medesimo esempio le quote sarebbero:

    • Vittoria Roma: 1,9 (51,7%)
    • Vittoria Lazio: 3,4 (29,5%)
    • Pareggio: 5,3 (18,9 %)

    Calcoliamo ora il guadagno netto di una puntata di 10 euro sulla vittoria della Roma:

    Con i bookmakers: 10€ X 1,8 – 10€ di puntata = 8€

    Con il betting exchange: 10€ X 1,9 – 10€ di puntata = 9€ – 5% di commissione = 8.55€

    Scommettendo invece 10€ sul pareggio:

    Con i bookmakers: 10€ X 4,5 -10€ di puntata = 35€

    Con il betting exchange: 10€ X 5,3 -10 di puntata = 43€ – 5% di commissione = 40,85€

    Si conclude che il betting exchange (Punta e Banca) dà in genere dei margini di guadagno maggiori che piazzare sui bookmakers tradizionali

    1. franco Said,

      AAMS rende e ha reso il cittadino Italiano inferiore agli altri cittadini europei limitandolo sulle scommesse live,perche secondo me e parlo da profano del sitema ma da attento giocatore ,il live è e sara il futuro mondiale delle scommesse,quante ingustizie in questo paese,

    Scrivi un commento

    0
    Share
    Share Tweet Share

    Copyright Scommesse Online © 2004-2019

    +18 Giocare può causare dipendenza patologica. Gioca Responsabilmente genziadoganemonopoli

    Better Collective A/S - Indirizzo: Toldbodgade 12 - 1253 Copenhagen K - Denmark - Phone: +45 29 91 99 65